giulioferrari

Un Uomo di Passione

Ciao sono il Riguz, e oggi, nell’articolo del Blog di Trilogy Group, il Gruppo nato con i Valori di Intrattenimento, Benessere e Lifestyle, vorrei parlare di un uomo!

 

Una bella mattina di marzo, come quando andavo scuola, sono partito di buon ora insieme a miei compagni di merenda Enrico, Christian e Valentina per recarci in gita, in quel di Trento.

 

La NS scampagnata aveva come destinazione le cantine Ferrari. Ora non vi starò a descrivere ogni singola cosa vista ma mi concentrerò sulla figura che mi ha trasmesso “voglia di fare“.

 

Il tutto parte da un certo Giulio Ferrari, un signore alquanto appassionato che un giorno decise di partire, destinazione Francia, destinazione Chardonnay!

 

Quest’uomo viaggiò all’inizio del ‘900 verso la terra d’origine del metodo classico, per carpire i segreti di questi vini, ma specialmente di quest’uva che lo affascinava tanto. Questa passione era tanto forte che riuscì a creare un vino di una qualità assoluta, trasmettendo alla provincia di Trento il DNA dello Chardonnay, trasformandola quasi nella prima culla italiana del metodo classico…

 

Giulio Ferrari suo malgrado non aveva eredi a cui trasmettere il suo ” patrimonio ” ma, spinto dalla passione e dalla sua ferma convinzione che il suo vino fosse e sia, a livello dei più blasonati champagne, trovò nella famiglia Lunelli, i degni eredi del suo più ambizioso progetto!

 

Io non ho la conoscenza, ancora, per descrivervi a dovere queste bolle, ma sono stato testimone di quanto la passione di un singolo uomo sia riuscita a costruire un “impero” fondato sulla qualità.

 

In questa giornata ho trovato una fonte d’ispirazione, un livello di passione e di cura dei dettagli a cui spero di giungere prima o poi.

 

Degna di nota è anche l’ospitalità che ci ha riservato la Famiglia Lunelli alle Cantine Ferrari, dal singolo dipendente al Sigor Franco Lunelli in persona, presidente di questo colosso. Sono stati disponibili e umili nel descriverci la loro realtà e vi assicuro che non è per nulla una piccola azienda! anche se loro si descrivono, come sono, una azienda famigliare.

 

Quindi, vi invito ad andarli a trovare perché scoprirete l’essenza del lavoro fatto con passione e magari, avrete la possibilità di bervi un calice di meraviglioso “Giulio“.

 

Alla salute vostra e al buon nome di Giulio Ferrari 🙂


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

alettosenzacena

A Letto Senza Cena

Ciao sono Enrico Ricci di Trilogy Group il Gruppo nato con i Valori di Intrattenimento, Benessere e Lifestyle, ben trovati !!!!

 

I miei ultimi articoli parlavano di bollicine …. Spero abbiate gradito 😉

 

In questa occasione vorrei raccontarvi di una esperienza che ho vissuto personalmente. Questo articolo vi potrà apparire totalmente scollegato ai miei precedenti ma sento il bisogno di condividere con voi quanto mi è accaduto.

 

Valentina vi ha già accennato che quando noi Soci Trilogy e, più in generale, tutto il Vertice di Trilogy Group, siamo in giro per l’Italia (e non solo) facciamo Ricerca & Sviluppo. Questo vuol dire che ci piace curiosare per locali a prendere spunti, osservare e portare a casa qualcosa per poterci migliorare sempre.

 

Beh, in questa occasione mi son portato a casa proprio un’esperienza DA NON RIPETERE !!!

 

Mi trovo sul Lago di Garda con mia moglie, precisamente a Riva del Garda, un paesino da cartolina in provincia di Trento, proprio sulla sponda nord del meraviglioso Lago di Garda.

Mi reco spesso in Trentino ed adoro il lago, clima sempre mite, ottimo cibo, grandi vini, paesaggi mozzafiato.

Arriviamo tardo pomeriggio, posiamo le valigie in hotel, ci prepariamo velocemente e ciò che sogniamo di più è una bella passeggiata sul lungolago ed una bella cenetta romantica dopo una giornata super-piena.

Perfetto.

Passeggiamo e cerchiamo intanto un localino carino dove cenare. Ne adocchiamo diversi ma decidiamo alla cieca per uno (non voglio farvi il nome) che ci attrae perché da fuori ci sembra accogliente, pulito, moderno.

 

ENTRIAMO: inizia l’incubo !

 

Apro la porta e… saluto.

Un tizio vestito da cameriere ci guarda in faccia e CI IGNORA COMPLETAMENTE !!!. Con la massima indifferenza, senza un minimo gesto, sorriso o cenno ci volta le spalle e continua il suo percorso nella piccola sala.

Dopo poco si volta verso di noi, alza il braccio destro verso il cielo e senza proferire parola ci fa GESTO di accomodarci ad un tavolo che si mette ad apparecchiare.

MI SALE LA CAROGNA e d’istinto mi verrebbe da voltare a mia volta le spalle ed uscire dal locale ma sono con mia moglie che cerca di calmarmi grazie ad una occhiata che mi fa capire di stare calmo. In effeti ho fame e si è fatto anche un po’ tardi (La passeggiata sul lungolago è probabilmente durata più del previsto).

Bene, ci accomodiamo e leggiamo il menù: poche portate che sembrano curiose e ricercate. Il mio occhio cade sui bigoli (pasta che assomiglia a spaghetti alla chitarra) al lavarello (pregiato pesciolino d’acqua dolce tipico della Provincia di Trento).

Mia moglie sceglie strangolapreti (sono molto diversi dai nostri strozzapreti romagnoli, assomigliano a dei grossi gnocchi verdi con erbe e formaggi).

 

Arriva il cameriere (non lo stesso ceffo di prima ma vestito uguale) a cui ordiniamo. In modo molto veloce mi comunica che il lavarello è terminato.

Ho voglia di bigoli, percui chiedo una alternativa.

“con i bigoli posso farti SOLO alici di lago!” – mi risponde.

“ok – dico io – le alici di lago non le conosco, come sono?”

“ah …. Sono alici di lago….” Ribatte lui

Mi sembra intelligente come risposta ! – penso io – e chiedo : “ma sono fresche o conservate? , sono molto saporite o salate ?”

“no dai … non sono molto salate ! ”

Ho capito che non posso ottenere molte informazioni in questo locale e penso “ CHE PECCATO !!!”. Ordino due calici di bolle ( un trento DOC metodo classico … ricordate cos’è un metodo classico vero ???) ma non chiedo più nulla !

 

Arrivano vino e acqua in fretta …. Bravi –penso-

POI ARRIVA IL CIBO :

Mi si presenta un piatto INGUARDABILE !!!

PRATICAMENTE 3 etti di bigoli ammucchiati al centro di un piatto fondo senza condimento, adagiati su una broda puzzolente ed opaca “impreziosita” da 1 pomodorino tagliato in 4 pezzetti (nemmeno saltato un attimo) e con una spruzzata di prezzemolo surgelato. Spostando la mucchia di bigoli noto che sul fondo c’è qualche pezzetto di “qualcosa che ricorda le acciughe in scatola”.

SONO ALLIBITO.

Dopo aver comunque assaggiato una forchettata della pietanza (non vi descrivo nulla per evitare parolacce) e aver capito che gli strangola preti di mia moglie Valentina sono CONGELATI AL CENTRO, senza indugiare ultimamente, mi alzo, chiedo il conto e … TORNIAMO IN ALBERGO, ringraziando di averci ROVINATO LA SERATA.

 

A letto, senza cena, cerco nel mio telefono la Mappa della Cultura Trilogy Group che Christian ha costruito e che cerchiamo di usare come strumento prezioso per gestire le nostre attività e penso:

“Ma se questi “ristoratori” avessero come scopo quello di DELIZIARE CLIENTI , far star bene la gente, se si fossero adoperati per essere CORTESI, al SERVIZIO dei propri avventori con disponibilità e magari un minimo sorriso, una parola (non il braccio alzato tipo bovaro al pascolo), se si fossero dimostrati un minimo PROFESSIONALI (certi piatti non si possono servire !!!), se avessero un minimo di capacità RELAZIONALI almeno dandomi qualche informazione sul cibo o sul bere, SE SI FOSSERO fissati come risultato : CLIENTI CONTENTI DI TORNARE…..

 

Si lamenterebbero della crisi ?… Ma soprattutto … IO SAREI ANDATO A LETTO SENZA CENA ????


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

unnamed

Quando esci con un Barman

Ciao Sono Elena Tombaccini e faccio parte di Trilogy Group, il Gruppo nato con i Valori di Benessere, Intrattenimento e Lifestyle.
Oggi vi propongo un Racconto divertente: “Ecco cosa accade quando esci con un barman” 😉 Buona lettura!!
image.jpeg
Il mondo dei baristi è un mondo a parte.
Ecco cosa accade quando inizi a frequentarli….:
I:
Come prima cosa impari cos’è un buon scotch e come ti può giudicare un barista in base a cosa bevi.
II:
Un barista potrebbe flirtare con i suoi clienti, è parte del suo lavoro. Sarà sempre vero?!??
Tu sai che non significa nulla, ciononostante, ci vuole un bel po’ di maturità e sarai felice di conquistarla.
III:
I tuoi genitori ti diranno che non ha un “vero” lavoro ma tu sai bene che lavora molto di più di qualsiasi altra persona di tua conoscenza. In più i barman riescono a guadagnare di più di molte persone della tua età e ciò non ti scoccia.
Nota: É proprio così. Tra i lavori che non richiedono una laurea, i barman sono ai primi posti. Specialmente in Norvegia dove è incredibile quanto si possa guadagnare come barman.
IV:
Sono molto affascinanti e conquistano la tua attenzione. Sembra che dopo un paio di ore di lavoro circa abbiano una storia incredibile su un cliente folle.
Forse potrai avere più stabilità nel tuo lavoro di ufficio, ma non avrai mai questo tipo di coinvolgimento nel tuo lavoro.
Nota: Si. I barman non sono dei commercialisti, è una professione sociale.
V:
Ti accorgerai che i tuoi amici gli chiederanno spesso di aiutarli nelle feste e che il tuo partner sarà contento di farlo e di mettere in mostra tutta la sua saggezza in materia di alcool.
VI:
Non avrai più bisogno di andare al bancomat perché hanno sempre dei contanti.
Nota: Si. Non è inusuale che i barman vivano con i soldi delle mance (raro ahimè in Italia ma ok all’estero). Così mentre gli schiavi del mutuo aspettano la fine del mese, i barman incassano ogni notte. Il segreto però è tornare a casa subito dopo il lavoro invece di fermarsi all’unico bar aperto alle 4 del mattino.
VII:
Anche se i barman sono soprattutto famosi per i loro cocktail, il tuo partner vuole sempre bere o del buon vino o uno scotch liscio. È strano.
Nota: Non è strano. Anzi è evidente. I baristi professionisti conoscono i loro prodotti, e considerano le sottili differenze di gusto di un buon vino o scotch migliori di un cocktali fatto con ingredienti standard.
VIII:
Conoscerai tutti i suoi colleghi. Sicuramente. Escono tutti insieme e probabilmente qualsiasi persona che ti presenterà ha lavorato a un certo punto nel suo bar.
IX:
Se vai nel suo bar, darà a te e ai tuoi amici degli shorts gratuiti. Poi una volta che conosci i suoi colleghi anche loro ti offriranno continuamente degli shorts. Però questa piacevole novità perderà presto il suo fascino e finirai per accettare solo ogni tanto.
X:
Puoi organizzarti le giornate e gestirti gli appuntamenti durante il giorno perché di solito i barman lavorano di notte.
XI:
Scoprirai quali sono i risto nella tua città aperti fino alle 4 del mattino. Molti chiudono alla stessa ora dei bar ma sarà troppo presto per voi per concedervi uno snack dopo il lavoro.
XII:
Ti sorprenderà sempre di più per la sua maturità. Diversamente dai tuoi amici che lavorano in ufficio e passano il tempo attraverso il lavoro in maniera passiva, il barman è un lavoro molto attivo. Un barman sa affrontare i problemi e ha molte più risorse.
XIII:
Inizi a dare molte più mance.
Nota: Proprio vero. Quelli che danno delle buone mance o hanno lavorato nel mestiere o hanno una relazione con qualcuno del mestiere. Assolutamente.
Un mini racconto per voi, divertente ma realista!!!! Spero vi sia piaciuto 🙂 Alla prossima Elena

Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

idee

GLI SPUNTI DIETRO L’ANGOLO

Ciao ragazzi sono Andrea Zava Zavalloni, Socio di Trilogy Group, il Gruppo nato con i Valori di Benessere, Intrattenimento e Lifestyle con l’idea di Far Stare Bene la Gente; come andiamo???
Spero bene!

Questa settimana vi voglio raccontare un esperienza vissuta coi miei soci al 36° Sigep di Rimini! Intanto vi spiego cos’è il Sigep… E’ IL SALONE INTERNAZIONALE GELATERIA, PASTICCERIA E PANIFICAZIONE ARTIGIANA.

 

E’ una manifestazione che si conferma anno dopo anno la più importante al mondo nel settore della gelateria artigianale, e come vetrina europea primaria del dolciario artigianale e caffè.

 

Siamo andati a visitare i 110.000mq di aria espositiva composta in ben 16 padiglioni dove da tutto il mondo vengono ad esporre i loro prodotti piu innovativi noi ci siamo davvero impressionati per l’afflusso, anche se era un martedi piovoso.

 

Comunque si girava bene e gli stand più imponenti e belli da visitare, i top delle varie categorie tipo Babbi (leader del gelato) e Fabbri (coni da gelateria), ci hanno dato parecchie soddisfazioni in termini di spunti,

sia per quanto riguarda i loro prodotti concentrati, sia perché sono molto avanti nello stare al passo coi tempi.

 

Infatti gli spunti che abbiamo appreso saranno applicati questa estate per deliziarvi.

Giusto per mettervi al corrente, c’erano poi ditte del caffè come Esse Caffe o marchi importanti di macchine da caffe come Cimbali e tanti altri produttori importanti per quanto riguarda gelateria e forni!

 

NEL GIRARE C ERANO TANTI ASSAGGI CHE RENDEVANO IL  NOSTRO VIAGGIO all’interno della Fiera MOLTO PIU DOLCE …. ED ERA COMUNQUE UN ATTRATTIVA BEN GRADITA DA TUTTI I PRESENTI PERCHE TRA GELATI, CREME DOLCI E CHI PIU NE HA PIU NE METTA ANCHE IL CAMMINARE ESTENUANTE DELLA VASTA ZONA ERA PIACEVOLE!

 

GLI SPUNTI SON SEMRPE DIETRO L’ANGOLO E PENSO CHE CHIUNQUE DEL SETTORE DOVREBBE ANDARE IN TALE FIERA PERCHE SE SI RIMANE CHIUSI NELLE 4 MURA DEL PROPRIO LOCALE ANCHE LA MENTE E LE IDEE RIMANGONO CHIUSE IN ESSO!

 

AD ESEMPIO, abbiamo avuto una illuminazione su come creare nuovi cocktail in recipienti completamente diversi dai soliti bicchieri da Bar.

 

ANDANDO AVANTI, ERANO PRESENTI ANCHE DITTE “MINORI” CON STAND COMUNQUE CURATI, HANNO FATTO BELLA FIGURA CON ALLESTIMENTI O PRESENTEZAZIONI DEI LORO PRODOTTI DEGNI DI UNA GALLERIA D’ARTE.

 

AD ESEMPIO, C’ERANO PANINI, SPIANATE, BRIOCHES E ALTRO, PRESENTATE CON ESTREMA SEMPLICITA, MA ASSOLUTO STILE E, A VEDERE QUEL BEN DI DIO, DEVO DIRE CHE ERANO DEGNE DI UN LOCALE DI ALTO LIVELLO.

VA CONSIDERATO CHE SI TRATTA DI PRODOTTI SURGELATI, MA TRATTATI DA VERI PROFESSIONISTI DEL SETTORE, TI FANNO DIMENTICARE LA PROVENIENZA DEL PRODOTTO E TI PORTANO CON GLI OCCHI AD AGGUANTARE E GUSTARE TALI PRODOTTI. ANCHE PERCHE’, BISOGNA DIRE CHE SE UN PRODOTTO SURGELATO HA MANIFATTURA ARTIGIANALE, CHIAMARLO SURGELATO RISCHIA DI ESSERE DAVVERO FUORVIANTE!

 

NOI CI SIAMO CONCENTRATI DI PIU NEL SETTORE  BAR VIVENDO UNA GIORNATA DI RICERCA E SVILUPPO, MOLTO DIVERTENTE E CARICA DI INTERESSE.

 

UNA BELLA GIORNATA PASSATA IN COMPAGNIA DI SOCI (NONCHE AMICI) E, GIORNATE COME QUESTE, RENDONO PIU FORTE IL NOSTRO AFFIATAMENTO E RENDONO IL NOSTRO GRUPPO PROIETTATO SEMPRE DI PIU A RAGGIUNGERE UN ECCELLENZA LAVORATIVA DI ALTO LIVELLO PERCHE NOI CREDIAMO VERAMENTE CHE OGNI PASSO CHE FACCIAMO SE PUR PICCOLO CI POSIZIONERA’ SEMPRE PIU!

 

SPERO DI NON AVERVI ANNOIATO E CI  “BECCHIAO” AL PROSSIMO ARTICOLO. STATE PRONTI CHE L’ESTATE E’ ALLE PORTE E NOI STIAMO GIA LAVORANDO PER VOI !

BESOS A PRESTO,
ZAVA


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

Unknown

ORDINE, ESTETICA E PULIZIA

Ciao sono Marco Giunchi socio di Trilogy Group il gruppo nato con i valori di intrattenimento, benessere e lifestyle…

Oggi vorrei parlare di quanto è importante mantenere pulito e ordinato l’ambiente lavorativo.

OK …già sento i commenti che questo argomento ispira, tipo “che palleee” e vedo le vostre facce incupirsi e la vocina che avrete in testa sarà : ESCI SUBITO DA QUESTO BLOG !!!
Ma invece se andrete avanti nella lettura scoprirete come aumentare il vostro “benessere”…

Nella gestione delle attività commerciali un lato spesso sottovalutato ma invece fondamentale per il successo di una azienda sono proprio l’ordine e la pulizia.
Molte volte si tende a non dare troppa importanza alla pulizia delle zone dedicate ai clienti e tanto meno a quelle zone private dove solo i lavoratori hanno accesso e magari nemmeno accorgersi di vetri sporchi muri macchiati o bagni non in linea con l’immagine che si vuole dare della propria attività.

Se non ci si danno regole e compiti ben precisi si tenderà a non accorgersi nemmeno più dello sporco e del disordine dato che il nostro occhio vedendoli tutti i giorni si abituerà e non ci farà più caso

l’ambiente in cui si vive è fondamentale, se è sporco, anche la mente e il cuore delle persone vengono corrotti”. Su questa frase si fonda la nuova teoria giapponese “Management by Cleaning”. Il promotore è Hidesaburō Kagiyama, un imprenditore di successo nel settore automotive che, fin dagli albori,

ha gestito la sua azienda con una filosofia di tipo partecipativo basata sulla pulizia. Secondo Kagiyama la pulizia aiuta a cambiare le aziende e a formare le persone, superando tre principali difetti:
1) scarsa consapevolezza su quanto le circonda,
2) incapacità di agire per cambiare ciò che non funziona
e, soprattutto,
3) forte mancanza di pazienza, intesa come costanza e spirito di sopportazione.

Le prestazioni vanno di pari passo all’attenzione dedicata al “benessere” dei lavoratori/collaboratori che contribuiscono in larga parte al successo dell’attività che si svolge.
Questo benessere si ottiene mantenendo l’ambiente lavorativo sano, pulito e ordinato .Dove tutti grazie ad un forte senso di appartenenza che il gestore deve essere bravo a creare, curano l’attività come se la sentissero loro.

Durante gli anni che ho trascorso a dirigere attività commerciali mi sono trovato a coniare uno slogan goliardico “ ORDINE, ESTETICA E PULIZIA “inconsciamente ispirato a quelli di tipo militare, probabilmente un “imprinting” di quando svolgevo il servizio di leva.

Penso che questa cosa abbia aiutato anche se in piccola parte ad aver coscienza che mantenere pulito e ordinato un ambiente di lavoro serva a vivere meglio e a far ottenere maggiori risultati all’attività che si svolge, con una conseguente soddisfazione personale per quanto si è ottenuto con il proprio impegno lavorativo.

Quindi ricorda che “ORDINE, ESTETICA E PULIZIA “ aiutano a stare meglio e contribuiscono al “benessere” tuo e di chi ti circonda 🙂

Alla prossima … pace & amore !!!


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.