parole

Le parole non sono tutte uguali

Le parole non sono tutte uguali. Prova a pensare a una carriola. Intendo quella che utilizza l’operatore di cantiere, il muratore. Quella con una ruota davanti, una vasca contenitrice e due manici per trasportarla in giro. Una carriola da muratore insomma. Se dico “mela”, questa parola indica qualcosa che può stare dentro la carriola? Direi proprio di sì! Cioè, fisicamente una mela può stare in una carriola! Ma se dico “amore”? Cambia tutto, non credi?

In generale, solo il 5% delle parole che usiamo abitualmente sta nella carriola. Il restante 95% è fatto di parole astratte. Parole come telefono, carota, ruota per auto, stanno tutte nella carriola, ma parole (o frasi) come “portami rispetto”, aiuto eccetera non sono concrete e non stanno nella carriola.

parole

Smettila di usare parole astratte

All’inizio di una riunione con i tuoi Collaboratori o Clienti e in tutte le occasioni in cui devi comunicare, sforzati di chiarire con i tuoi interlocutori cosa intendi tu per quelle parole che “non stanno nella carriola”.

Quando sei chiaro e molto specifico sull’interpretazione di queste parole, nessuno potrà dirti “non avevo capito cosa intendevi”. Ad esempio, se un tuo Collaboratore ti dice “Gradirei fare formazione”, cosa vuol dire? Sta nella carriola? No! Ecco quindi che dobbiamo specificare e seguendo l’esempio potremmo chiedere “Che tipo di formazione? spiegami meglio…”.

Se un fornitore ti dice “Ho fatto di tutto per darti la merce al prezzo più basso!”, prima ringrazialo, poi entra nel merito, perché questa frase non sta nella carriola. Chiedigli nel dettaglio cosa ha fatto: se è sincero, avrà piacere di spiegarti come è riuscito a favorirti, mentre se ha mentito, te ne accorgerai subito.

Hai capito il grande VALORE che hanno le parole nella comunicazione aziendale? Puoi usare questi consigli tutti i giorni da domani in poi, con chiunque e con grandi risultati. Provaci e vedrai che rimarrai sorpreso dei risultati!


Scopri i libri che ho selezionato per te e  che non devono mancare sulla tua scrivania! CLICCA QUI


Vuoi vedere i video formativi gratuiti per Imprenditori?
Iscriviti al mio canale su YouTube

Guarda i Video su YouTube


Per approfondire queste e molte altre strategie per portare la tua azienda al successo ti invito a leggere
“La bibbia del microimprenditore”
 di Christian Pagliarani. – anche in versione e-book –

Clicca sulla copertina per acquistare subito il libro che cambierà le tue idee sul business!

La bibbia del microimprenditore

Scopri i libri che ho selezionato per te e  che non devono mancare sulla tua scrivania! CLICCA QUI


Seguici su Facebook, ogni giorno avrai consigli gratuiti per la tua attività
facebook

 


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

formazione

Il valore della formazione

La formazione e la preparazione sono fondamentali. Se pensi che l’istruzione sia costosa e impegnativa, prova a rimanere nell’ignoranza! Oppure prova ad affidare il lavoro di un professionista a un dilettante! Preferisci farti curare da un medico o da uno studente in medicina?

La formazione è come il cibo. Ogni giorno, più volte al giorno. Altrimenti? Dopo un po’ muori. Rimani indietro. Nel mondo di oggi, se rimani indietro sei scartato. Quindi tieniti aggiornato e impara in continuazione!

Se sei d’accordo con me, che valore dai alla formazione? Quanto sei disposto a spendere?
Per dare una risposta, prova a chiederti quanto valgono le cose che facciamo in termini di crescita tecnica e di valore umano. Se imparo a risparmiare soldi su un processo, libero delle risorse che posso investire per crescere. Per questo scelgo sempre di formarmi con i migliori!

formazione

Sei formato per il lavoro che devi svolgere?

Molti Microimprenditori diventano tali perché erano dei bravi commessi, manager, operai, cuochi eccetera. Quando però diventano titolari della loro nuova attività, spesso non si accorgono che stanno assumendo un ruolo diverso, che comporta la conoscenza di cose diverse. Diciamo che c’è un 50% di conoscenza tecnica, strettamente legata al prodotto o servizio che tratti, e un 50% di conoscenza nuova, legata all’essere diventato imprenditore: leadership, marketing, vendita, gestione. Non sottovalutare questo 50%, tienilo vivo e aggiornato.

Ogni anno, destina del tempo e delle risorse alla tua formazione: corsi, corsi on-line, libri, conferenze. Mettili a budget. Attiva le tue amicizie, le conoscenze, le asSociazioni di categoria per scovare i percorsi formativi che ti possono aiutare. Se hai dei Collaboratori, invitali a formarsi e a segnalarti i corsi che gli interessano. Poi, ogni volta che lo ritieni opportuno, fa’ sì che la formazione acquisita sia condivisa all’interno della tua Microimpresa. Hai partecipato a un corso e hai imparato cose che possono servire anche a chi lavora per te? Organizza un momento in cui raccontarle. In questo modo, i soldi che hai speso li ammortizzi.


Vuoi vedere i video formativi gratuiti per Imprenditori?
Iscriviti al mio canale su YouTube

Guarda i Video su YouTube


Per approfondire queste e molte altre strategie per portare la tua azienda al successo ti invito a leggere
“La bibbia del microimprenditore”
 di Christian Pagliarani. – anche in versione e-book –

Clicca sulla copertina per acquistare subito il libro che cambierà le tue idee sul business!

La bibbia del microimprenditore

Scopri i libri che ho selezionato per te e  che non devono mancare sulla tua scrivania! CLICCA QUI


Seguici su Facebook, ogni giorno avrai consigli gratuiti per la tua attività
facebook


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

problema

Problem solving: come si affronta un problema

Risolvere un problema riportato dai tuoi Collaboratori ti aiuta a rafforzare la tua leadership. Sei la persona di riferimento e l’ultima cosa che puoi permetterti è di arrabbiarti, insultare o girare le spalle al problema. Se riesci a mantenere un atteggiamento calmo e autorevole, ispirerai lo stesso atteggiamento nei tuoi Collaboratori. Se ti innervosisci e diventi intrattabile, i problemi non ti verranno più riportati per timore di un’arrabbiatura, ma resteranno, provocando danni.

Cosa puoi fare

Quando ti riferiscono un problema:

  • Fatti spiegare in termini oggettivi e misurabili qual è la natura del problema. Non accettare di ascoltare sensazioni o atteggiamenti, cerca di arrivare al dunque.
  • Chiedi al tuo interlocutore come vorrebbe che andassero le cose, rispetto al problema riferito. Se non lo sa, si sta solo lamentando. Ricorda che un problema esiste solo quando c’è differenza fra ciò che sta accadendo e ciò che vorremmo accadesse.
  • Chiedi al tuo interlocutore cosa vuole fare per risolvere il problema. Se la soluzione che ti prospetta è sensata, vai così, è fatta. Se non lo è, fagli trovare altre possibili soluzioni, aiutalo a ragionare finché non ne individua una percorribile, ma non dargliela tu! Se non prospetta soluzioni, significa che voleva solo lamentarsi: scoraggia in ogni modo questo tipo di comportamento.

Per essere un buon Leader  è importante e fondamentale avere il polso della situazione della tua impresa e di chi lavora al suo interno.

problemaDIVIDI IL PROBLEMA 

Spesso i problemi nascono nel momento in cui si respira troppa tensione sul lavoro. Tutti sono nervosi per una scadenza o evento importante e rischiano di perdere la loro lucidità.

Quando il lavoro è importante e impegnativo, devi moltiplicare i tuoi sforzi per dividerlo in tappe, raggiungibili e misurabili, mantenendo sempre la massima calma. Se sei leader, tutti guarderanno a te e dipenderanno dal tuo atteggiamento.

Cosa puoi fare 

  • Fai un calendario delle attività insieme allo staff ristretto, responsabilizza tutti su ciò che devono fare e che ti aspetti da loro. Se serve uno sforzo maggiore, ad esempio ore di straordinario, negoziale, non imporle. Troverai più disponibilità nei Collaboratori se li coinvolgi, invece di imporre la tua volontà.

Dividere un problema in sotto-problemi, ciascuno con una soluzione e un tempo per raggiungerla, renderà tutti meno tesi e nervosi, ma enormemente più produttivi.


Scopri i libri che ho selezionato per te e  che non devono mancare sulla tua scrivania! CLICCA QUI


Vuoi vedere i video formativi gratuiti per Imprenditori?
Iscriviti al mio canale su YouTube

Guarda i Video su YouTube


Per approfondire queste e molte altre strategie per portare la tua azienda al successo ti invito a leggere
“La bibbia del microimprenditore”
 di Christian Pagliarani. – anche in versione e-book –

Clicca sulla copertina per acquistare subito il libro che cambierà le tue idee sul business!

La bibbia del microimprenditore

Scopri i libri che ho selezionato per te e  che non devono mancare sulla tua scrivania! CLICCA QUI


Seguici su Facebook, ogni giorno avrai consigli gratuiti per la tua attività
facebook


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

unnamed

Quando esci con un Barman

Ciao Sono Elena Tombaccini e faccio parte di Trilogy Group, il Gruppo nato con i Valori di Benessere, Intrattenimento e Lifestyle.
Oggi vi propongo un Racconto divertente: “Ecco cosa accade quando esci con un barman” 😉 Buona lettura!!
image.jpeg
Il mondo dei baristi è un mondo a parte.
Ecco cosa accade quando inizi a frequentarli….:
I:
Come prima cosa impari cos’è un buon scotch e come ti può giudicare un barista in base a cosa bevi.
II:
Un barista potrebbe flirtare con i suoi clienti, è parte del suo lavoro. Sarà sempre vero?!??
Tu sai che non significa nulla, ciononostante, ci vuole un bel po’ di maturità e sarai felice di conquistarla.
III:
I tuoi genitori ti diranno che non ha un “vero” lavoro ma tu sai bene che lavora molto di più di qualsiasi altra persona di tua conoscenza. In più i barman riescono a guadagnare di più di molte persone della tua età e ciò non ti scoccia.
Nota: É proprio così. Tra i lavori che non richiedono una laurea, i barman sono ai primi posti. Specialmente in Norvegia dove è incredibile quanto si possa guadagnare come barman.
IV:
Sono molto affascinanti e conquistano la tua attenzione. Sembra che dopo un paio di ore di lavoro circa abbiano una storia incredibile su un cliente folle.
Forse potrai avere più stabilità nel tuo lavoro di ufficio, ma non avrai mai questo tipo di coinvolgimento nel tuo lavoro.
Nota: Si. I barman non sono dei commercialisti, è una professione sociale.
V:
Ti accorgerai che i tuoi amici gli chiederanno spesso di aiutarli nelle feste e che il tuo partner sarà contento di farlo e di mettere in mostra tutta la sua saggezza in materia di alcool.
VI:
Non avrai più bisogno di andare al bancomat perché hanno sempre dei contanti.
Nota: Si. Non è inusuale che i barman vivano con i soldi delle mance (raro ahimè in Italia ma ok all’estero). Così mentre gli schiavi del mutuo aspettano la fine del mese, i barman incassano ogni notte. Il segreto però è tornare a casa subito dopo il lavoro invece di fermarsi all’unico bar aperto alle 4 del mattino.
VII:
Anche se i barman sono soprattutto famosi per i loro cocktail, il tuo partner vuole sempre bere o del buon vino o uno scotch liscio. È strano.
Nota: Non è strano. Anzi è evidente. I baristi professionisti conoscono i loro prodotti, e considerano le sottili differenze di gusto di un buon vino o scotch migliori di un cocktali fatto con ingredienti standard.
VIII:
Conoscerai tutti i suoi colleghi. Sicuramente. Escono tutti insieme e probabilmente qualsiasi persona che ti presenterà ha lavorato a un certo punto nel suo bar.
IX:
Se vai nel suo bar, darà a te e ai tuoi amici degli shorts gratuiti. Poi una volta che conosci i suoi colleghi anche loro ti offriranno continuamente degli shorts. Però questa piacevole novità perderà presto il suo fascino e finirai per accettare solo ogni tanto.
X:
Puoi organizzarti le giornate e gestirti gli appuntamenti durante il giorno perché di solito i barman lavorano di notte.
XI:
Scoprirai quali sono i risto nella tua città aperti fino alle 4 del mattino. Molti chiudono alla stessa ora dei bar ma sarà troppo presto per voi per concedervi uno snack dopo il lavoro.
XII:
Ti sorprenderà sempre di più per la sua maturità. Diversamente dai tuoi amici che lavorano in ufficio e passano il tempo attraverso il lavoro in maniera passiva, il barman è un lavoro molto attivo. Un barman sa affrontare i problemi e ha molte più risorse.
XIII:
Inizi a dare molte più mance.
Nota: Proprio vero. Quelli che danno delle buone mance o hanno lavorato nel mestiere o hanno una relazione con qualcuno del mestiere. Assolutamente.
Un mini racconto per voi, divertente ma realista!!!! Spero vi sia piaciuto 🙂 Alla prossima Elena

Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.

infl coinv controll

Le Cose che Accadono nella Vita

Ciao, sono Christian Pagliarani coordinatore di Trilogy Group, gruppo nato dai Valori di Benessere, Intrattenimento e Lifestyle!

Cosa facciamo?
il nostro Fine è Far Stare Bene la Gente attraverso i Nostri Locali, la Formazione che eroghiamo, la Consulenza che Facciamo !

Ecco un contributo su ciò che riguarda l’Atteggiamento con cui approcciamo alle scelte della vita.

Esistono tre Aree della vita che potremmo chiamare le “TRE SFERE”. E’ bene conoscere queste Aree/SFERE ed è importante specificarne i contenuti.

La primasfera/area”, si chiama COINVOLGIMENTO e riguarda:
le cose che mi coinvolgono ma su cui non posso farci nulla.
Per esempio, se inizia inaspettatamente a piovere mentre sto percorrendo 10 minuti di strada a piedi, oppure se trovo la macchina rigata, io ne sono coinvolto, ma non posso farci nulla in quanto non potevo prevedere o immaginare quanto accaduto.
Molte persone si arrabbierebbero un sacco mantenendo per molto tempo tale rabbia.
Relativamente a questa sfera, qual è l’atteggiamento da tenere?

Per stare bene la cosa da fare è ACCETTARE ed eventualmente, se e quando puoi, impari per la volta successiva ad attivare la strategia che potrebbe aiutarti a prevenire la cosa (nel caso della pioggia, anche se il tempo non la dava, potresti portare sempre con te un ombrello nelle giornate di tempo “indecise”)

La seconda “sfera/area”, si chiama INFLUENZA e riguarda:
le cose che non sono sotto il nostro diretto controllo, ma che possiamo influenzare. Ad esempio, possiamo sicuramente influenzare un colloquio di lavoro preparandolo prima, oppure possiamo influenzare il nostro partner in una giornata in cui il suo umore è sotto i piedi.

A differenza della Sfera del COINVOLGIMENTO in cui, per farla breve, una cosa capita ed io non ci posso fare nulla, questa sfera delle cose che accadono nella nostra vita mi offre la possibilità di “dire la mia”.
Quando capisco che una cosa rientra sotto la mia INFLUENZA, sapete cosa si può fare?
PREPARARSI PRIMA …proprio come nel caso di un colloquio!!!

La terza “sfera/area”, si chiama CONTROLLO e riguarda:
le cose che ci influenzano e che sono pienamente sotto il nostro controllo.
Ad esempio come mi sono vestito oggi dipende proprio da me.
Oppure che cellulare decido di acquistare, ecc.

quindi:
ora che abbiamo spiegato l’esistenza di queste tre sfere/aree,
perché è importante saperle distinguere?
Perché se una sfera la “scambio con le altre” faccio casino e rimango ancorato a idee che potrebbero farmi soffrire oltre il dovuto.

Per spiegare meglio, se mi rigano la macchina, sono nella SFERA delle cosa che accadono nella mia Vita che abbiamo chiamato del COINVOLGIMENTO.
La persona 1, potrebbe arrabbiarsi da impazzire e dopo un ora tranquillizzarsi.
La persona 2 potrebbe rimanerci male e capire che sono cose che “accadono”.
La persona 3 potrebbe prendere alla leggera e pensare: “pazienza”.
La persona 4 potrebbe, a distanza di mesi, essere ancora arrabbiata.

La parola e l’atteggiamento magici per Imparare a Gestire le cose che sono nella Sfera del Coinvolgimento è ACCETTARE in quanto nell’esempio della macchina rigata, che è solo un esempio per far capire bene il concetto, la persona 4 porterebbe con se rabbia inutile per mesi e mesi.
CIOE’, CI SONO PERSONE CHE non si accorgono che la loro vita e il loro umore, sono diventati vittima di qualcosa che è successo ma su cui non potevano farci nulla e limitano il loro vivere in conseguenza di quella cosa, proprio come per la persona 4, o proprio come quando ci viene a mancare una cara persona e noi ne rimaniamo condizionati a vita senza DECIDERE che prima o poi, se ACCETTIAMO quella cosa che ci ha coinvolti, possiamo tornare ad essere LIBERI di vivere appieno le cose della nostra vita.

A questo punto, adesso che conosciamo queste tre sfere, ogni volta che ci capita un evento, se ci chiediamo “a quale sfera della mia vita appartiene questa cosa?“, possiamo decidere se rientra in una situazione che puoi
1) ACCETTARE per non rimanere imprigionato in ciò che ti è accaduto:
è la Sfera del COINVOLGIMENTO (macchina rigata)
2) PREPARARTI per essere PRONTO:
è la Sfera dell’INFLUENZA (colloqui di lavoro)
3) DECIDERE cosa vuoi Tu: è la Sfera del CONTROLLO (cosa mi metto stamattina)

Dominando le 3 Sfere e attribuendo il giusto CONTESTO, non rischierai di rimanere infelice a lungo per una cosa che non potevi prevedere o gestire, ma soprattutto, deciderai come e quanto influenzare le cose che ti stanno a cuore.

Buon 2015 ad Ognuno di Voi 🙂


Per approfondire queste e molte altre strategie per migliorare il tuo lavoro e la tua azienda, ti invito a leggere La Bibbia del MicroImprenditore.

La Bibbia del Microimprenditore


E se vuoi uscire dalla COMPETIZIONE SUL PREZZO, avere più CLIENTI, far parte di un TEAM EFFICIENTE e motivato, avere il totale CONTROLLO della tua attività e quindi del tuo TEMPO e del tuo DENARO, ecco il Master che fa al caso tuo: Master for Manager - FOOD & BEVERAGE, adatto a chi lavora o vuole lavorare nel mondo della Ristorazione.

masterformanagercorso


facebookVuoi avere ogni giorno consigli per la tua attività? Seguimi su Facebook.